Vogue America ha definito il nostro concept Vanity Bar:

Possibly the most memorable bar of Fashion Week

(“Il buffet più memorabile di tutta la Settimana della Moda”, ndr)

Food Design

Il cibo non è fatto solo per essere mangiato ma assaporato con gli occhi: perfette geometrie, variazioni di colore e accostamenti suggestivi nelle nostre piccole sculture da gustare in un boccone. Questo è il nostro food design.

Sperimentiamo le combinazioni più inusuali di forme e colori per vestire ricette tradizionali o più creative, sempre all’insegna dell’altissima qualità delle materie prime.

Scatolette di alluminio a strappo con millefoglie di pasta all’uovo ai crostacei o con parmigiana di melanzane, roll on di Mojito e lipstick al cioccolato, tiramisù all’amaretto in sfere trasparenti, crema chantilly in tubetti di tempera, mini mason jar con le nostre zuppe: così ogni piatto diventa inaspettato e stupefacente  e ogni evento diventa una performance.

In cucina funziona come nelle più belle opere d’arte: non si sa niente di un piatto fintanto che si ignora l’intenzione che l’ha fatto nascere.

Il cuoco è un artista, è un individuo che lavora su tutti i sensi: gusto, olfatto, vista, tatto e persino udito.